www.flickr.com
photos in People reading- Comment as many as you add
IL BLOG DEL GRUPPO DI LETTURA HA CAMBIATO CASA; IL NUOVO INDIRIZZO è http://gruppodilettura.wordpress.com/

« Home | DIALOGO CON IL TESTO » | INCONSAPEVOLE Un suggerimento per la lettura crit... » | LE MAPPE, LE LETTURE Un Gruppo di Lettura deve le... » | ANCORA DA CERVIA: quei piccoli abusi (ad uso pers... » | MOON PALACE Camminando sulla luna / walking on th... » | LE ORGANIZZAZIONI COME SISTEMI COMPLESSI » | BRANDYS SUL FILO DEL RASOIO » | COMPLESSITA', LAVORI IN CORSO AL SANTA FE INSTITUT... » | Complessit� e storia della civilizzazione In ques... » | Altre idee per la teoria della Complessit� Per c... »

MISURARSI CON L'AUTORE

E lo scambio fra lettore e critico



l.f., Cologno

sugli spunti proposti da Bianca Verri del Gdl di Cervia
(cfr. nell'indice: "Insieme con Cervia", oppure i seguenti link:
+DIALOGO CON IL TESTO;

+SUGGERIMENTO
PER LA LETTURA CRITICA
;

+LE MAPPE; LA LETTURA CRITICA
DEL GDL
;

+PICCOLI ABUSI;

+MOON PALACE, DA CERVIA)




Cara Bianca,

innanzitutto grazie per i tuoi preziosi stimoli sul tema della qualit� della lettura, della crescita e della responsabilit� del lettore.
Quanto dici mi conferma che l'elaborazione del vostro GdL � probabilmente un po' pi� avanti della nostra; ma ci siamo prontamente buttati all'inseguimento e abbiamo deciso di dedicare la prossima riunione all'analisi dei comportamenti di lettura... Ti mander� presto la "griglia" che prepareremo per le interviste e la discussione.


Sono pi� che d'accordo sulla necessit� di conoscere e valutare la poetica dell'autore, soprattutto quando la lettura � praticata nell'ambito (o in vista) di un GdL (e quindi una componente di metalettura � presente e indispensabile).


Credo che questo sia un elemento su cui cercare di marcare qualche differenza rispetto all'esperienza angloamericana: in Italia la realt� dei GdL � assolutamente minoritaria ma si sta caratterizzando per una maggiore criticit� rispetto alla pratica di pura e semplice immersione e immedesimazione nel testo tipica dei book group. Conoscere l'intenzionalit� autoriale e misurarsi con essa, come giustamente dici, non significa affatto subirla. La storia della ricezione � piena di libri che sono stati riscritti dai lettori, che vi hanno trovato direzioni di senso e di sensi non previste o addirittura non volute dall'autore.
Quanti libri vengono letti nonostante l'autore! Ma quest'operazione non si compie in un vuoto pneumatico e soprattutto non senza responsabilit�: il lettore � libero di fare il suo testo, ma non di farlo arbitrariamente...


La dialettica autore/lettore � al cuore dell'esperienza di lettura. Non dico che essa possa essere interamente assunta/sussunta/messa in scena dal GdL, ma neanche che questo possa disinteressarsene e occuparsi d'altro (delle sole sensazioni, ad esempio, che pure sono fondamentali).



L'interscambiabilit� e la omeostasi critico/lettore sono un altro punto cruciale. Dire che il lettore � (a volte) il miglior critico e che il critico deve essere un (vero) lettore non basta. Nel rapporto con il testo sta la differenza: non sar� irriducibile ma va colta in tutta la sua portata. Riporto sintetizzate alcune considerazioni che su questa differenza traccia Steiner:

1) il critico � un epistemologo, ha bisogno di porre il testo a distanza [31]
2) il critico oggettivizza e intenziona [32] �... se i critici sono husserliani, i "lettori" sono heideggeriani�.

3) ... �Forse il contrasto tra teleologico e teologico � un terzo modo di definire lo scarto tra il "critico" e il "lettore"� [32].

4) Il critico tende a un programma (di studi), il lettore a un "canone" [34].

5) �Il postulato fondamentale dell'atto critico � di tipo realistico�, ... anzi, �materialistico� [il postulato dell'atto di lettura � idealistico?]

6) �Il critico � un "genetista" (laddove forse il "lettore" � un "ontologo")� [35].

"Nel grande critico c'�, intrinsecamente, il pregiudizio di leggere per noi" [42].




[tratto da George Steiner, Critico/Lettore, "Linea d'ombra", (1993), 80, p. 31-44. Forse ripubblicato in volume, ma ora non trovo in quale]




Lettura critica e lettura di godimento non sono e non vanno contrapposte, mai (per questa via finiremmo a fare l'elogio non del piacere di leggere, ma delle letture facili).
Tuttavia esse possono richiedere luoghi e momenti diversi, hanno un diverso rapporto con la temporalit�, possono marciare per lunghi tratti insieme e poi improvvisamente separarsi, possono avere percorsi carsici, ecc. Nei GdL dobbiamo seguirle tutte e due queste grandi correnti, lasciare che emergano e che qualche volta, pure, confliggano. Ci siamo accorti, per esempio, che ci� che soprattutto praticano i GdL (i nostri GdL, non i book group) non � la lettura, ma la rilettura? E questa constatazione non sar� senza significato per la legittimit� dell'istanza critica all'interno di un GdL. Sul come si debba esprimere questa istanza il dibattito � aperto e le soluzioni sono tante, ma probabilmente diverse da quelle che si richiamano al ruolo e alla figura canonica del critico.


"Ora io so bene che sempre al buon lettore s'avvinghia un critico, come all'inverso sempre il buon critico deve conservare in s� l'immediatezza, la non-determinazione del libero lettore".

Pier Vincenzo Mengaldo, Antologia personale, Torino, Bollati Boringhieri, 1995, p. 9.



"Si � generalizzata tanto questa inibizione che stanno scomparendo i lettori, nel senso ingenuo della parola, giacch� tutti sono critici potenziali".

Jorge Luis Borges, Opere, vol. 1, Milano, Mondadori, 1994, p. 321-2.

A presto.

Links to this post

Crea un link

gruppodilettura@gmail.com
INCONTRO NAZIONALE
DEI GRUPPI DI LETTURA,
30 settembre Arco di Trento

Prossimi appuntamenti GDL
I consigli di lettura per l'estate
I libri che abbiamo letto

Ultimi post pubblicati

Google
Web gruppodilettura




Subscribe in Bloglines

il blog del Gdl via email

Grazie a FeedBurner


Home page



Il sito della Biblioteca di Cologno Monzese
Il sito della Biblioteca di Cervia
Il forum dei lettori della biblioteca di Cologno
Associazione amici della biblioteca di Cologno

QUEL CHE FANNO GLI ALTRI
Libridine, gruppo italiano on line
Gruppo di lettura, a Cervia
+Il gruppo di lettura della Biblioteca Provinciale "A. C. De Meis" di Chieti
Gruppo di lettura "Tra le righe", a Reggio Emilia
Leggendo Leggendo, gruppo di lettura a Piacenza
Scuola Blog, Piacenza
Gruppo di lettura a Trento
Il GdL della Biblioteca di Melegnano
Il GdL della Biblioteca di Segrate
"Luogo Comune", il GdL di Vignate
Il GdL della Biblioteca di Novate Milanese
"Il salotto della poesia", il GdL della Biblioteca comunale di Arese
BombaCarta
Blottagono
Blog dei circoli di lettura
Il Gruppo di lettura di Rozzano (MI)
Lettori accaniti
Bookclub, Roma
Lanternati
Il gruppo di lettura del Guardian
I gruppi del New York Times
ALTRI BLOG
Il blog di Biblaria
Fogliedivite
Letture e riletture
Romanzieri.com
Il comodino del piacentino
Popinga
Marchitelli
Letturalenta
Cazzeggi letterari
Giulio Mozzi
Diritto e cultura
Booksblog
RedazioneVoland
Il blog di Grazia
The tentacle and the city
Arci bookcrossing, Torino
Alcuni autori di cui ci siamo occupati
Paul Auster
Camilla Baresani
Walter Benjamin
Miguel Benasayag
Erri De Luca
Jonathan Franzen
Paul Ginsborg
Milan Kundera
Nicolaj Leskov
Marco Lodoli
Antonio Munoz Molina
Vladimir Nabokov
Laura Pariani
Nuto Revelli
Lev Tolstoj
J. Saramago
W.G. Sebald

  • Google
  • Wikipedia
  • Firefox


  • Creative Commons License
  • I contenuti di _Gruppo di Lettura sono regolati da una licenza Creative Commons.
  • __FEED ATOM

  • Technorati Profile