www.flickr.com
photos in People reading- Comment as many as you add
IL BLOG DEL GRUPPO DI LETTURA HA CAMBIATO CASA; IL NUOVO INDIRIZZO è http://gruppodilettura.wordpress.com/

« Home | Novit� (pi� o meno) - Letteratura occidentale e le... » | Zen, la manutenzione della motocicletta, Pirsig e ... » | Il disperso tra noi » | Consigli del GDL per l'estate [Giulia] » | Il GDL per l'estate [Roberto B.] » | Il disperso d Marburg, secondo Antonio » | GDL: consigli per l'estate [Franca] » | Riunione sul "disperso": 1 luglio alle 21 » | Il gdl consiglia le letture d'estate [Anna] » | cONSIGLI gDL PER L'estate [Chiara] »

Perch� ci piacciono tanto le storie di finzione?

Conoscere il possibile oltre che il vero, le congetture e ipotesi e i fallimenti oltre ai fatti

Una risposta da Javier Mar�as


Autore che periodicamente rimbalza sul tavolo del gruppo di lettura
[anche se ancora il GDL a Cologno non ha letto nulla di suo], citato
da lettori estasiati, Javier Mar�as � certo vicino ai temi e allo
spiritodel nostro GDL.




Javier Mar�as


Nella edizione italiana del suo romanzo "Domani nella battaglia pensa
a me", Einaudi, si trova un "epilogo"
[altro non � che il testo di un
discorso tenuto da Mar�as in occasione di un premio che gli � stato
dato in Venezuela] che sintetizza una delle possibili spiegazioni
della forza senza pari e formidabile della narrativa
, questo fenomeno
delle storie che leggiamo e che ci vengono raccontate e che ci
prendono e catturano senza che noi ci si controlli e delle quali ci
piace parlare e scrivere.



Mar�as prova a rispondere alla domanda che molti si sono posti � anche
da punti di osservazione teorici molto elevati � sul perch� leggiamo
le storie di finzione
:




_ � forse inspiegabile che persone adulte e pi� o meno coscienti siano
disposte a immergersi in una narrazione di cui sin dal primo momento
sanno che si tratta di un'invenzione. _

[...]

_l'uomo e forse la donna ancora di pi�_ � dice Mar�as - _ha bisogno di
conoscere il possibile oltre che il vero, le congettute e le ipotesi e
i fallimenti oltre ai fatti, ci� che � stato tralasciato e ci� che
sarebbe potuto essere oltre a quello che � stato._

[...]

_Insomma, noi persone forse consistiamo tanto in ci� che �
verificabile e quantificabile e rammemorabile quanto in ci� che � pi�
incerto, indeciso, sfumato, forse siamo fatti in egual misura di ci�
che � stato e di ci� che avrebbe potuto essere._



Per questo dunque tanto ci piacciono i romanzi, suggerisce Mar�as. In
fondo _tutti viviamo � questo � uno dei temi forti di "Domani nella
battaglia pensa a me", - _in maniera parziale ma permanente, subendo
l'inganno oppure praticandolo
, raccontando soltanto una parte,
nascondendo un'altra parte e mai le stesse parti alle diverse persone
che ci circondano._



Eppure a questo non riusciamo ad abituarci.


Quando si scopre che

_qualcosa non era come l'abbiamo vissuto � un amore o un'amicizia, una
situazione politica o una aspettativa comune e addirittura nazionale �
ci si presenta nella vita reale quel dilemma che pu� tormentarci cos�
tanto e che in grande misura � il terreno della finzione: non sappiamo
pi� com'� stato per davvero ci� che ci sembrava certo, non sappiamo
pi� come abbiamo vissuto ci� che abbiamo vissuto, se � stato quello
che abbiamo creduto fino a quando non siamo stati ingannati o se
dobbiamo gettare tutto quanto nel sacco senza fondo dell'immaginario e
tentare di ricostruire i nostri passi alla luce della rivelazione
presente e del disinganno.



La pi� completa delle biografie non � fatta d'altro che di frammenti irregolari e di scampoli scoloriti, anche la propria biografia. Crediamo di poter racocntare le nostre vite in maniera pi� o meno ragionata e precisa, e quando cominciamo ci rendiamo conto che sono affollate di zone d'ombra, di episodi non spiegati e forse inesplicabli, di scelte non compiute, di opportunit� mancate, di elementi che ignoriamo perch� riguardano gli altri, di cui � ancora pi� arduo sapere tutto o sapere qualcosa. L'inganno e la sua scoperta ci fanno vedere che anche il passato � instabile e malsicuro, che neppure ci� che in esso sembra ormai fermo e assodato lo � per una volta e non per sempre, che ci� che � stato � composto anche da ci� che non � stato, e che ci� che non � stato pu� ancora essere._



Il genere romanzo d� tutto questo o lo sottolinea o lo porta ala nostra memoria e alla nostra coscienza, e da ci� deriva forse il suo perdurare [...]_

Links to this post

Crea un link

gruppodilettura@gmail.com
INCONTRO NAZIONALE
DEI GRUPPI DI LETTURA,
30 settembre Arco di Trento

Prossimi appuntamenti GDL
I consigli di lettura per l'estate
I libri che abbiamo letto

Ultimi post pubblicati

Google
Web gruppodilettura




Subscribe in Bloglines

il blog del Gdl via email

Grazie a FeedBurner


Home page



Il sito della Biblioteca di Cologno Monzese
Il sito della Biblioteca di Cervia
Il forum dei lettori della biblioteca di Cologno
Associazione amici della biblioteca di Cologno

QUEL CHE FANNO GLI ALTRI
Libridine, gruppo italiano on line
Gruppo di lettura, a Cervia
+Il gruppo di lettura della Biblioteca Provinciale "A. C. De Meis" di Chieti
Gruppo di lettura "Tra le righe", a Reggio Emilia
Leggendo Leggendo, gruppo di lettura a Piacenza
Scuola Blog, Piacenza
Gruppo di lettura a Trento
Il GdL della Biblioteca di Melegnano
Il GdL della Biblioteca di Segrate
"Luogo Comune", il GdL di Vignate
Il GdL della Biblioteca di Novate Milanese
"Il salotto della poesia", il GdL della Biblioteca comunale di Arese
BombaCarta
Blottagono
Blog dei circoli di lettura
Il Gruppo di lettura di Rozzano (MI)
Lettori accaniti
Bookclub, Roma
Lanternati
Il gruppo di lettura del Guardian
I gruppi del New York Times
ALTRI BLOG
Il blog di Biblaria
Fogliedivite
Letture e riletture
Romanzieri.com
Il comodino del piacentino
Popinga
Marchitelli
Letturalenta
Cazzeggi letterari
Giulio Mozzi
Diritto e cultura
Booksblog
RedazioneVoland
Il blog di Grazia
The tentacle and the city
Arci bookcrossing, Torino
Alcuni autori di cui ci siamo occupati
Paul Auster
Camilla Baresani
Walter Benjamin
Miguel Benasayag
Erri De Luca
Jonathan Franzen
Paul Ginsborg
Milan Kundera
Nicolaj Leskov
Marco Lodoli
Antonio Munoz Molina
Vladimir Nabokov
Laura Pariani
Nuto Revelli
Lev Tolstoj
J. Saramago
W.G. Sebald

  • Google
  • Wikipedia
  • Firefox


  • Creative Commons License
  • I contenuti di _Gruppo di Lettura sono regolati da una licenza Creative Commons.
  • __FEED ATOM

  • Technorati Profile