www.flickr.com
photos in People reading- Comment as many as you add
IL BLOG DEL GRUPPO DI LETTURA HA CAMBIATO CASA; IL NUOVO INDIRIZZO è http://gruppodilettura.wordpress.com/

« Home | LA FORMA DI CONOSCENZA CHE SOLTANTO IL ROMANZO CI ... » | saggio sulla lucidita'. il comunismo bianco di Sar... » | a proposito di saramago e di molto altro - da vera... » | passioni tristi, come liberarsi - di aldo m. » | vera: qualche impressione a caldo sul libro di sar... » | saramago: riunione gdl cologno posticipata al 21 a... » | a bogota' 3 giorni di lettura popolare e ininterro... » | marco baliani, _pinocchio nero, diario di un viagg... » | saul bellow, addio a augie march » | salinas, california, la citta' di steinbeck senza ... »

LEGGIAMO KUNDERA?

Cari amici del gdl,

una proposta per proseguire il cammino della lettura dei "saggi" (quella della narrativa prosegue senza esitazioni), deviando però dalla strada fino a oggi percorsa:



Milan Kundera - Il sipario, Adelphi, pp. 183, Euro 15,00




un libro per riflettere sull'oggetto principale dell'attenzione di (quasi)

tutti i lettori: il romanzo



Per kundera il romanzo e' "l’ultimo osservatorio dal quale si possa
abbracciare la vita umana nel suo insieme", citando Ernesto Sabato.


[altrr idee si leggono qui: La forma di conoscenza che soltanto il romanzo puo' dare



Milan Kundera intrepreta il romanzo come "organismo delicato, prezioso, che
vive di un’unica storia dove gli scrittori dialogano in segreto e si
illuminano a vicenda".

E in questo gioco potremmo anche vedere agire e cambiare noi *lettori*,
insieme con le nuove ricchezze che i grandi romanzi aggiungono a questa storia.
Il libro promette anche ricordi di prima mano: per esempio delle letture
delle bozze di _cent'anni di solitudine_ (che non descrive nulla, racconta
e basta) o degli incontri con Carlos Fuentes con cui Kundera scopre il
"Ponte argentato" tra Europa e America latina




Una recensione si trova su caffe' letterario :

a questo indirizzo


[Negli anni scorsi Kundera aveva gia' pubblicato riflessioni su questo tema:

_l'arte del romanzo (1986) e _I testamenti traditi, (1993)]



il risvolto dell'edizione adelphi di _Il sipario_ dice che:



Da tempo Kundera accompagna la sua attività di romanziere con una costante
riflessione sul romanzo, che è per lui un’arte autonoma, da leggere non già
nel «piccolo contesto» della storia nazionale, ma nel «grande contesto»
della storia sovranazionale – di quella che Goethe chiamava Weltliteratur.
Sterne reagisce a Rabelais e ispira Diderot, Fielding si richiama a
Cervantes e con Fielding si misura Stendhal, la tradizione di Flaubert
prosegue nell’opera di Joyce ed è nella sua riflessione su Joyce che Broch
sviluppa una poetica del romanzo: è questa l’idea che Kundera ci offre del
romanzo, organismo delicato, prezioso, che vive di un’unica storia dove gli
scrittori dialogano in segreto e si illuminano a vicenda.


Ma non è questo il solo aspetto stupefacente di una riflessione lontana
anni luce dall’angustia delle storie letterarie, dal narcisistico gergo
della «teoria della letteratura» e dalla seriosità inamidata degli
agelasti, coloro che non sanno ridere. Quando parla del romanzo Kundera fa
pensare a un pittore che ci accolga nel suo atelier gremito di quadri e ci
racconti di sé ma soprattutto degli altri, di coloro che ama e che lo hanno
ispirato – vale a dire dei romanzi che agiscono, come una occulta presenza,
all’interno della sua opera. E il suo racconto è nitido, di una
impressionante trasparenza, e insieme lieve, affascinante. È così,
salvaguardando il proprio linguaggio ed evitando scrupolosamente il gergo
accademico, che un romanziere come Kundera, capace di strappare il «sipario
della preinterpretazione», parla di ciò che più gli sta a cuore: la ragion
d’essere del romanzo, «l’ultimo osservatorio dal quale si possa abbracciare
la vita umana nel suo insieme».



il blog del gruppo di lettura ne aveva segnalato l'uscita:

[si legge qui



Da alcune recensioni

(prese dal sito di adelphi)



L'ENIGMA DELL'ESISTENZA



Il libro che ha scritto, un personalissimo romanzo del romanzo, ha tratti
incantevoli, ma la sua forza sta dove difende appunto una sostanza o un
carattere cui il romanzo non può sottrarsi e che è il segno della sua
necessità: mettere il lettore, il suo appassionato seguace, di fronte
all’enigma dell’esistenza, gettare un raggio di luce sugli inattesi quesiti
che nella vita tendono a restare invisibili, impalpabili.



Enzo Siciliano, «L'Espresso», 14 aprile 2005



LA RAGION D'ESSERE DEL ROMANZO



In queste pagine la forza dell’esempio potentemente illuminato dalla
lettura complice ma senza indugi né eccessiva «teoria» (si pensi a Kafka, a
Tolstoj, a Gombrowicz) si scioglie nel calore di un dialogo continuo dove
le voci si alternano. Ma resta una sola voce riflessa come la luce su un
diamante, a percepire la ragion d’essere del romanzo «mentre la forma
dipende da una libertà che nessuno può limitare e la cui evoluzione sarà
un’eterna sorpresa».



Renato Minore, «Il Messaggero», 7 aprile 2005



CONTROCORRENTE



Il sipario è un’apologia del romanzo, ma è anche una appassionata difesa
dell’uomo di lettere e del suo mandato. Un magnifico libro controcorrente.



Paolo Mauri, «la Repubblica», 4 aprile 2005



UN'APPASSIONANTE AVVENTURA



Nella limpidissima e trasparente prosa dello scrittore – la stessa dei suoi
testi narrativi – quella del romanzo diventa un’appassionante avventura,
fatta di continue scoperte («l’ambizione del romanziere non è di far meglio
dei suoi predecessori, ma di vedere ciò che essi non hanno visto, dire ciò
che non hanno detto») e di una serie infinita di concatenazioni.



Felice Piemontese, «Il Mattino», 4 aprile 2005



ciao ciao



_Luigi

Reserve now your Uffizi Tickets raggio

Quello che volevo su: banca prestito on line l'ho trovato su questo blog.
Comunque sull'argomento ci sono anche questi altri siti
Prestito Personali oppure
banca prestito on line

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

What a great site video editing schools

Posta un commento

Links to this post

Crea un link

gruppodilettura@gmail.com
INCONTRO NAZIONALE
DEI GRUPPI DI LETTURA,
30 settembre Arco di Trento

Prossimi appuntamenti GDL
I consigli di lettura per l'estate
I libri che abbiamo letto

Ultimi post pubblicati

Google
Web gruppodilettura




Subscribe in Bloglines

il blog del Gdl via email

Grazie a FeedBurner


Home page



Il sito della Biblioteca di Cologno Monzese
Il sito della Biblioteca di Cervia
Il forum dei lettori della biblioteca di Cologno
Associazione amici della biblioteca di Cologno

QUEL CHE FANNO GLI ALTRI
Libridine, gruppo italiano on line
Gruppo di lettura, a Cervia
+Il gruppo di lettura della Biblioteca Provinciale "A. C. De Meis" di Chieti
Gruppo di lettura "Tra le righe", a Reggio Emilia
Leggendo Leggendo, gruppo di lettura a Piacenza
Scuola Blog, Piacenza
Gruppo di lettura a Trento
Il GdL della Biblioteca di Melegnano
Il GdL della Biblioteca di Segrate
"Luogo Comune", il GdL di Vignate
Il GdL della Biblioteca di Novate Milanese
"Il salotto della poesia", il GdL della Biblioteca comunale di Arese
BombaCarta
Blottagono
Blog dei circoli di lettura
Il Gruppo di lettura di Rozzano (MI)
Lettori accaniti
Bookclub, Roma
Lanternati
Il gruppo di lettura del Guardian
I gruppi del New York Times
ALTRI BLOG
Il blog di Biblaria
Fogliedivite
Letture e riletture
Romanzieri.com
Il comodino del piacentino
Popinga
Marchitelli
Letturalenta
Cazzeggi letterari
Giulio Mozzi
Diritto e cultura
Booksblog
RedazioneVoland
Il blog di Grazia
The tentacle and the city
Arci bookcrossing, Torino
Alcuni autori di cui ci siamo occupati
Paul Auster
Camilla Baresani
Walter Benjamin
Miguel Benasayag
Erri De Luca
Jonathan Franzen
Paul Ginsborg
Milan Kundera
Nicolaj Leskov
Marco Lodoli
Antonio Munoz Molina
Vladimir Nabokov
Laura Pariani
Nuto Revelli
Lev Tolstoj
J. Saramago
W.G. Sebald

  • Google
  • Wikipedia
  • Firefox


  • Creative Commons License
  • I contenuti di _Gruppo di Lettura sono regolati da una licenza Creative Commons.
  • __FEED ATOM

  • Technorati Profile