www.flickr.com
photos in People reading- Comment as many as you add
IL BLOG DEL GRUPPO DI LETTURA HA CAMBIATO CASA; IL NUOVO INDIRIZZO è http://gruppodilettura.wordpress.com/

« Home | LEGGERE LOLITA A TEHERAN - Proposta di lettura di ... » | LEGGIAMO KUNDERA? » | LA FORMA DI CONOSCENZA CHE SOLTANTO IL ROMANZO CI ... » | saggio sulla lucidita'. il comunismo bianco di Sar... » | a proposito di saramago e di molto altro - da vera... » | passioni tristi, come liberarsi - di aldo m. » | vera: qualche impressione a caldo sul libro di sar... » | saramago: riunione gdl cologno posticipata al 21 a... » | a bogota' 3 giorni di lettura popolare e ininterro... » | marco baliani, _pinocchio nero, diario di un viagg... »

LO SCRITTORE PORTA LA SCINTILLA: QUEL CHE BRUCIA LO METTIAMO NOI LETTORI - di Luca F.

A proposito di "Passione", uno dei racconti di _ IN FUGA _ di Alice Munro


Cari amici e amiche,

anche l'ultima riunione del GdL, come già tante altre volte è successo, ha
offerto una avvincente testimonianza della polifonia di lettura di cui il
gruppo è portatore. Si sono confrontate e intrecciate due opposte letture


dell'opera della Munro ("In fuga"): quella di chi vi vedeva una sorta di
ridondante e raggelante cronaca della quotidianità e quella di chi, nella
ferita del ghiaccio che si spacca, vedeva affiorare continuamente "qualcosa
che brucia".


Ognuno ha argomentato, chiarito, puntualizzato. Come tante altre volte è
successo, nessuno ha modificato radicalmente la propria lettura, ma nessuno
ha potuto rimanere indifferente a quella degli altri
, e ognuno, andandosene,
a fine serata, credo si sia sentito più ricco.


Il GdL non cerca mai una lettura unica, "vera", uguale per tutti. E'
impressionante e appassionante notare come uno stesso testo possa produrre
letture anche molto divergenti, pure in un gruppo abbastanza omogeneo e
affine di lettori. Credo che Luigi, come osservatore "esterno" (visto che
per la prima e unica volta nella storia del GdL, incredibilmente, non aveva
ultimato la lettura del libro e quindi non poteva prendere "partito"!) abbia
potuto cogliere questa meraviglia giustappositiva per cui una parola, una
frase, una pagina hanno un suono diverso per ogni lettore.



Come partigiano del "fuoco che cova sotto la cenere" voglio raccontarvi
allora come e quando ho letto il racconto "Passione", quello che, ad
esempio, all'occhio appassionato e intelligente di Antonio, è parso
particolarmente privo di passione. Lo faccio perché sono convinto che molto
spesso il clima, la situazione, l'ambiente di lettura influiscano sul patto
e sul rapporto autore/lettore. (Forse "Passione" non è il migliore di questi
racconti: anch'io infatti preferisco "Scherzi del destino").



Ho letto "Passione" in un'ora verso il tramonto, su una panchina di un parco
in una località della Liguria in cui ho trascorso molte estati della mia
adolescenza. Il prato pullulava di bimbi e di genitori e tutto aveva un
suono familiare, intenso e quieto, come quel tuffo nel passato che la
protagonista si accinge a compiere. Insomma, il quadro era predisposto per
una lettura fortemente immedesimativa (che è solo una delle letture
possibili, non sempre la migliore). Eppure quella sorta di ricerca di ascesa
(sociale e culturale) in cui è immersa la protagonista non mi ha mai molto
coinvolto.

In genere ho sempre trovato più interessanti le discese che le
salite
, ammesso che questi termini, inevitabilmente valoriali, abbiano un
senso. Ma, ecco, qui forse è il punto, il punto di questa mia lettura su una
panchina di un parco in un'ora di tramonto.

Nella storia che io ho letto
(che non so se è quella che la Munro ha scritto) non c'era più nulla di
valoriale, di ascensionale, non c'era nessuna ammirazione per una famiglia
colta, aperta (apparentemente), e problematica. C'era solo un concentrato di
passione conoscitiva sul punto di esplodere, una curiosità a tutto campo,
verso le persone, la cultura, la vita; qualcosa che molti di noi provano,
per fortuna, fino alla fine dei loro anni, ma che è particolarmente intenso
in certe fasi della crescita. Con tutte le sue fibre Grace è la quintessenza
di un sapere che si fonde con la vita
. Ogni cosa è nuova, le apre
prospettive diverse. Questa è la "passione" di cui parla il racconto, non
quella per lo sbiadito Maury e nemmeno quella per l'affascinante e tetro
Neil. Ed è la forza di questa passione che spinge Grace ad essere forse
egoista, forse ingenerosa, "a cancellare con dolcezza i diritti di chi era
rimasto indietro". Anche la corsa in automobile con Neil, la reciproca
sottile complicità che tutto il mondo, famiglia "aperta" compresa, leggerà
in chiave di scappatella sessuale, è solo l'altra faccia della seduzione
conoscitiva
, quella che ora, vertiginosamente, ci spinge verso il basso,
verso il vuoto
.



Quando ho riposto il libro il sole era tramontato e il prato non era più lo
stesso. Niente era più lo stesso. Ho pensato anch'io a tante corse finite
con uno schianto
. Mi sono alzato e ho camminato verso un punto della pineta
dove finiva "la strada dei cavalli". Ovviamente il posto era apparentemente
uguale, ma tremendamente cambiato. Alla mia sensazione di perdita ha
risposto immediatamente la Munro: "E che succede se non trovi più niente?
Non ti dai pace [...]. Ma non credi che possa sfiorarti anche una sensazione
di sollievo, di liberazione da vecchie perplessità e doveri?".



Cari amici e amiche, non pensate che il risultato di una lettura a volte
dipenda da una miscela unica di esperienze personali e di situazioni
ambientali in cui lo scrittore porta la scintilla (certo, insostituibile),
ma il resto, per vedere se c'è qualcosa che brucia, e se c'è qualcosa da
bruciare, lo mettiamo noi che leggiamo?



Un caro saluto a tutt*.



Luca F.

Quello che volevo su: prestito bari l'ho trovato su questo blog.
Comunque sull'argomento ci sono anche questi altri siti
prestito bari oppure
Prestito Online

best regards, nice info »

Posta un commento

Links to this post

Crea un link

gruppodilettura@gmail.com
INCONTRO NAZIONALE
DEI GRUPPI DI LETTURA,
30 settembre Arco di Trento

Prossimi appuntamenti GDL
I consigli di lettura per l'estate
I libri che abbiamo letto

Ultimi post pubblicati

Google
Web gruppodilettura




Subscribe in Bloglines

il blog del Gdl via email

Grazie a FeedBurner


Home page



Il sito della Biblioteca di Cologno Monzese
Il sito della Biblioteca di Cervia
Il forum dei lettori della biblioteca di Cologno
Associazione amici della biblioteca di Cologno

QUEL CHE FANNO GLI ALTRI
Libridine, gruppo italiano on line
Gruppo di lettura, a Cervia
+Il gruppo di lettura della Biblioteca Provinciale "A. C. De Meis" di Chieti
Gruppo di lettura "Tra le righe", a Reggio Emilia
Leggendo Leggendo, gruppo di lettura a Piacenza
Scuola Blog, Piacenza
Gruppo di lettura a Trento
Il GdL della Biblioteca di Melegnano
Il GdL della Biblioteca di Segrate
"Luogo Comune", il GdL di Vignate
Il GdL della Biblioteca di Novate Milanese
"Il salotto della poesia", il GdL della Biblioteca comunale di Arese
BombaCarta
Blottagono
Blog dei circoli di lettura
Il Gruppo di lettura di Rozzano (MI)
Lettori accaniti
Bookclub, Roma
Lanternati
Il gruppo di lettura del Guardian
I gruppi del New York Times
ALTRI BLOG
Il blog di Biblaria
Fogliedivite
Letture e riletture
Romanzieri.com
Il comodino del piacentino
Popinga
Marchitelli
Letturalenta
Cazzeggi letterari
Giulio Mozzi
Diritto e cultura
Booksblog
RedazioneVoland
Il blog di Grazia
The tentacle and the city
Arci bookcrossing, Torino
Alcuni autori di cui ci siamo occupati
Paul Auster
Camilla Baresani
Walter Benjamin
Miguel Benasayag
Erri De Luca
Jonathan Franzen
Paul Ginsborg
Milan Kundera
Nicolaj Leskov
Marco Lodoli
Antonio Munoz Molina
Vladimir Nabokov
Laura Pariani
Nuto Revelli
Lev Tolstoj
J. Saramago
W.G. Sebald

  • Google
  • Wikipedia
  • Firefox


  • Creative Commons License
  • I contenuti di _Gruppo di Lettura sono regolati da una licenza Creative Commons.
  • __FEED ATOM

  • Technorati Profile