www.flickr.com
photos in People reading- Comment as many as you add
IL BLOG DEL GRUPPO DI LETTURA HA CAMBIATO CASA; IL NUOVO INDIRIZZO รจ http://gruppodilettura.wordpress.com/

« Home | ALICE MUNRO, "PASSIONE" SENZA PASSIONE - di Antoni... » | I TESTI CHE CI TRASFORMANO - di Adele S. » | LO SCRITTORE PORTA LA SCINTILLA: QUEL CHE BRUCIA L... » | LEGGERE LOLITA A TEHERAN - Proposta di lettura di ... » | LEGGIAMO KUNDERA? » | LA FORMA DI CONOSCENZA CHE SOLTANTO IL ROMANZO CI ... » | saggio sulla lucidita'. il comunismo bianco di Sar... » | a proposito di saramago e di molto altro - da vera... » | passioni tristi, come liberarsi - di aldo m. » | vera: qualche impressione a caldo sul libro di sar... »

SCRITTURA RIDONDANTE E L'ACCOGLIENZA DEI TESTI - di Adele S.

Alcune idee, tra l'altro, sulla lettura di Virginia Woolf

Caro Antonio,

ho letto con molto interesse il tuo intervento e commento sulla lettura della Munro, che, ripeto, io non conosco, ma mi affascina questo scambio di opinioni sulla lettura, sul suo significato e il valore che puo' avere per noi.

Sono assolutamente d'accordo con te che la scrittura ridondante diventa poco incisiva e a tratti dispersiva (ti consiglio la lettura dei giapponesi se gia' non li conosci: Kawabata e Mishima, p.e., i quali come la loro tradizione culturale insegna non sono soggetti all'orror vacui), ma se posso permettermi di esprimere un pensiero personale, credo, come tra l'altro dice bene Steiner, che tanti fattori influenzano la nostra lettura, lo dimostra esattamente il diverso parere tuo e di Luca, ma sono altresi' convinta che (non credo sia il caso della Munro: se non ti piace e' perche' non ti piace e basta!) una accresciuta cultura e conoscenza di te stesso ti porta ad ampliare la tua "accoglienza" di certi testi che tu avresti in prima battuta messo da parte. Qui naturalmente sto parlando, ripeto, di una mia esperienza personale.


E voglio citare proprio un'autrice che "dovevo" per forza conoscere: Virginia Woolf. Beh, ti confesso che dopo poche pagine un po' demoralizzata ho dovuto interrompere la lettura, probabilmente non l'avrei piu' ripresa poiche' da me ritenuta ostica. Qualche anno dopo pero' nel mio gruppo di lettura abbiamo letto "Miss Dalloway" e "Gita al Faro" e posso dire senza esagerazioni che forse sono i due testi in assoluto che mi hanno piu' segnata e forse trasformata nel profondo. Probabilmente in quel momento io, inconsciamente ero gia' " in ricerca" e quei testi hanno come, risposto, ad alcune delle mie esigenze. Fortunata casualita' o catalizzazione di energie in me ancora sopite? Ai posteri...


Voglio solo citare i finali di questi due libri per rimanere in tema di scrittura piu' o meno incisiva.

Da "Gita al Faro" (Faro con la lettera maiuscola poiche' nel racconto compare con la dignita' di un personaggio vero e proprio):

"...Era finito; era completo. Sì, penso', posando il pennello con estrema fatica, ho avuto la mia visione."


Questi pensieri cosi' netti e icastici di un personaggio chiudono tutto un percorso di conoscenza che e' quello di tutti i personaggi, i quali in qualche modo raggiungono, ognuno a modo loro "il Faro".(Inteso come luce, consapevolezza di se')
Per concludere cito anche ultime righe di Miss Dalloway:

"Che cos'e' questo terrore? che cos'e' quest'estasi? penso' tra di se'. Che cos'e' che mi riempie di una tale straordinaria emozione?

E' Clarissa, disse.

Perche', eccola, era li'."


Anche qui tramite queste reiterate domande, brevi e concise e la conseguente risposta che si da', il personaggio in questione rimanda al lettore tutta l'aderenza al presente, la sua totalita' e partecipazione alla vita della protagonista (Clarissa), in contrapposizione all'altro personaggio, suo alter-ego, Septimus, il quale si suicida, poiche' incapace di conciliare la sua mistica e le sue alte aspettative, con la vita stessa.


Un saluto
Adele

Best regards from NY! »

Posta un commento

Links to this post

Crea un link

gruppodilettura@gmail.com
INCONTRO NAZIONALE
DEI GRUPPI DI LETTURA,
30 settembre Arco di Trento

Prossimi appuntamenti GDL
I consigli di lettura per l'estate
I libri che abbiamo letto

Ultimi post pubblicati

Google
Web gruppodilettura




Subscribe in Bloglines

il blog del Gdl via email

Grazie a FeedBurner


Home page



Il sito della Biblioteca di Cologno Monzese
Il sito della Biblioteca di Cervia
Il forum dei lettori della biblioteca di Cologno
Associazione amici della biblioteca di Cologno

QUEL CHE FANNO GLI ALTRI
Libridine, gruppo italiano on line
Gruppo di lettura, a Cervia
+Il gruppo di lettura della Biblioteca Provinciale "A. C. De Meis" di Chieti
Gruppo di lettura "Tra le righe", a Reggio Emilia
Leggendo Leggendo, gruppo di lettura a Piacenza
Scuola Blog, Piacenza
Gruppo di lettura a Trento
Il GdL della Biblioteca di Melegnano
Il GdL della Biblioteca di Segrate
"Luogo Comune", il GdL di Vignate
Il GdL della Biblioteca di Novate Milanese
"Il salotto della poesia", il GdL della Biblioteca comunale di Arese
BombaCarta
Blottagono
Blog dei circoli di lettura
Il Gruppo di lettura di Rozzano (MI)
Lettori accaniti
Bookclub, Roma
Lanternati
Il gruppo di lettura del Guardian
I gruppi del New York Times
ALTRI BLOG
Il blog di Biblaria
Fogliedivite
Letture e riletture
Romanzieri.com
Il comodino del piacentino
Popinga
Marchitelli
Letturalenta
Cazzeggi letterari
Giulio Mozzi
Diritto e cultura
Booksblog
RedazioneVoland
Il blog di Grazia
The tentacle and the city
Arci bookcrossing, Torino
Alcuni autori di cui ci siamo occupati
Paul Auster
Camilla Baresani
Walter Benjamin
Miguel Benasayag
Erri De Luca
Jonathan Franzen
Paul Ginsborg
Milan Kundera
Nicolaj Leskov
Marco Lodoli
Antonio Munoz Molina
Vladimir Nabokov
Laura Pariani
Nuto Revelli
Lev Tolstoj
J. Saramago
W.G. Sebald

  • Google
  • Wikipedia
  • Firefox


  • Creative Commons License
  • I contenuti di _Gruppo di Lettura sono regolati da una licenza Creative Commons.
  • __FEED ATOM

  • Technorati Profile