www.flickr.com
photos in People reading- Comment as many as you add
IL BLOG DEL GRUPPO DI LETTURA HA CAMBIATO CASA; IL NUOVO INDIRIZZO è http://gruppodilettura.wordpress.com/

« Home | La Milanesiana » | Il libro della signora in arancione » | Consigli di lettura per l'estate - Giulia » | Giovedì parliamo di McGrath, Follia; un narratore ... » | Giovedì 13 luglio, riunione del Gruppo di lettura ... » | Il blog di Voland » | Uruguay, montevideo » | Consigli di lettura per l'estate - Adele » | Ancora su Monica Ali » | Gruppo di lettura a Rimini? Forse! »

Trame maledette. Perché così tanto del piacere del leggere dipende dal senso (direzione) della storia?

Le trame. Metto le mani avanti: non che ce l'abbia con la trama (il plot). Non è neppure il fatto che se si *legge solo per la trama* (cfr. Peter Brooks, Trame - tit orig. Reading for the plot -, Einaudi) si perdono cose importanti di un romanzo/racconto o di un film (idea vera ma in fondo *banale*: lo sanno tutti).
La questione che mi sta a cuore è che quando abbiamo finito di leggere ricomponiamo tutto, a ritroso (appunto ricostruiamo la trama), alla luce di come si è conclusa la vicenda/trama/plot.
Re-interpretiamo tutto.
Trasformando (perdendo?) il piacere, l'ingenuità, del momento in cui abbiamo letto quella singola pagina/episodio/dialogo e nel quale tutto ci sembrava ancora possibile, nulla era ancora deciso nel destino dei personaggi.
Eravamo meglio predisposti a recepire la forza di ogni parola, il piacere immediato, consapevole, del momento, la forza dell'istante (Kundera. Il Sipario, Adelphi), - senza avere già scoperto il senso, che solo gli eventi successivi avrebbero dato.
E' una specie di maledizione del lettore dei romanzi: legge/interpreta e dà senso alle storie (e ne ricava grande piacere) ma così facendo, una volta chiuso e attribuito il senso alla storia chiude le infinite possibilità che la storia sembrava riservare.

Quando diciamo: "non mi dire come va a finire", non ci preoccupa solo il fatto che quando ci svelano il finale ci rovinano la sorpresa della conclusione di una vicenda che ci ha preso. Ci rovinano ogni singola pagina del romanzo.
Sappiamo che se al momento in cui leggiamo del primo incontro di Anna Karenina con il suo futuro amante, alla stazione, ci venisse rivelato l'episodio chiave del romanzo (si svolge parecchie centinaia di pagine più avanti e ha sempre a che fare con il treno e non dico altro per coloro che non hanno mai letto Anna Karenina): se ci venisse rivelato, dicevo, la lettura di quel primo incontro non sarebbe la stessa di una lettura inconsapevole, avrebbe su di sè l'ombra del finale. Non sarebbe aperta a ogni possibilità, previsione, speranza. Sarebbe come chiusa, già in partenza. Un po' come se a 30 anni ci dicessero come va a finire la nostra vita. Una cosa terribile sarebbe. E anche la lettura ci piacerebbe meno, infinitamente meno. Perché così tanto nel piacere del leggere dipende dal senso (direzione) della storia?

continua

-----------------------------------------------------------------------
gruppodilettura@gmail.com

good blog..

That's a great story. Waiting for more. »

Posta un commento

Links to this post

Crea un link

gruppodilettura@gmail.com
INCONTRO NAZIONALE
DEI GRUPPI DI LETTURA,
30 settembre Arco di Trento

Prossimi appuntamenti GDL
I consigli di lettura per l'estate
I libri che abbiamo letto

Ultimi post pubblicati

Google
Web gruppodilettura




Subscribe in Bloglines

il blog del Gdl via email

Grazie a FeedBurner


Home page



Il sito della Biblioteca di Cologno Monzese
Il sito della Biblioteca di Cervia
Il forum dei lettori della biblioteca di Cologno
Associazione amici della biblioteca di Cologno

QUEL CHE FANNO GLI ALTRI
Libridine, gruppo italiano on line
Gruppo di lettura, a Cervia
+Il gruppo di lettura della Biblioteca Provinciale "A. C. De Meis" di Chieti
Gruppo di lettura "Tra le righe", a Reggio Emilia
Leggendo Leggendo, gruppo di lettura a Piacenza
Scuola Blog, Piacenza
Gruppo di lettura a Trento
Il GdL della Biblioteca di Melegnano
Il GdL della Biblioteca di Segrate
"Luogo Comune", il GdL di Vignate
Il GdL della Biblioteca di Novate Milanese
"Il salotto della poesia", il GdL della Biblioteca comunale di Arese
BombaCarta
Blottagono
Blog dei circoli di lettura
Il Gruppo di lettura di Rozzano (MI)
Lettori accaniti
Bookclub, Roma
Lanternati
Il gruppo di lettura del Guardian
I gruppi del New York Times
ALTRI BLOG
Il blog di Biblaria
Fogliedivite
Letture e riletture
Romanzieri.com
Il comodino del piacentino
Popinga
Marchitelli
Letturalenta
Cazzeggi letterari
Giulio Mozzi
Diritto e cultura
Booksblog
RedazioneVoland
Il blog di Grazia
The tentacle and the city
Arci bookcrossing, Torino
Alcuni autori di cui ci siamo occupati
Paul Auster
Camilla Baresani
Walter Benjamin
Miguel Benasayag
Erri De Luca
Jonathan Franzen
Paul Ginsborg
Milan Kundera
Nicolaj Leskov
Marco Lodoli
Antonio Munoz Molina
Vladimir Nabokov
Laura Pariani
Nuto Revelli
Lev Tolstoj
J. Saramago
W.G. Sebald

  • Google
  • Wikipedia
  • Firefox


  • Creative Commons License
  • I contenuti di _Gruppo di Lettura sono regolati da una licenza Creative Commons.
  • __FEED ATOM

  • Technorati Profile